About Me

Antonio Feola nasce a Salerno nel 1986, si diploma presso il Liceo Artistico della città, ma la sua formazione più importante avviene dal 2010 da autodidatta, studiando con passione antichi trattati e osservando numerosi dipinti dei grandi protagonisti del passato, sui quali fonderà la propria ricerca pittorica.IL suo metodo di lavoro, infatti, è basato su quello delle antiche botteghe, partendo dalla scelta delle tavole e tele grezze, fino alla macinazione dei colori in modo da avere una completa padronanza della materia pittorica

Testo Critico di Anna Rita Delucca

Formatosi presso il Liceo Artistico di Salerno, ha iniziato ad approfondire le sue conoscenze tecniche attraverso lo studio di grandi maestri di bottega dell’epoca barocca, da Tiziano ai fiamminghi, da Caravaggio a Rubens conservando sia gli antichi sistemi per impastare i colori (usa, ad esempio, la tempera con base d’uovo), sia lo stile dei simboli che caratterizzano la storia della pittura dell’epoca ; si tratta di messaggi in codice, uno tra tutti, quello delle vanitas, che Feola riporta con forza nel mondo contemporaneo.

Sebbene la nostra epoca sia caratterizzata da una celata tendenza ad ignorare questo genere di concetti, quasi per timore di riportarli alla memoria, ma l’illusione di potersene, disinvoltamente, disfare viene rimessa in scena dalle potenti costruzioni compositive di questo pittore, minuzioso nella ricerca dei segni che provengono dai miti del passato ma nel contempo, impetuoso nella loro raffigurazione, costringendoci a meditare sull’inesorabile caducità delle vicende umane.

ESPOSIZIONI PERSONALI

2016 – Agropoli (SA), Palazzo delle arti, Antonio Feola.
Sentimenti ed espressioni, curatore: Antonella Nigro.
2017 – Salerno, Palazzo Genovese, Antonio Feola, Esigenze.
2018 – Agropoli (SA), Castello Angioino Aragonese, Sala dei Francesi, Antonio Feola. Eloì Eloì Lemà sabactàni? a cura di Antonella Nigro .
2019 – Roma, Galleria Il Collezionista, Antonio Feola, L’arte del passato nel presente, critica di Mara Ferloni

ESPOSIZIONI COLLETTIVE

2017 – Salerno, Arte Salerno 2017
2018 – Londra, London Art Prize, Brick Lane Gallery
2018 – Roma, Mediterraneo, Pilgerzentrum Gallery, a cura di Antonella Nigro
2018 – Salerno, Mediterraneo 2°, Museo d’Arte Creativa, a cura di Antonella Nigro.
2018 – Firenze, Passioni Visive, Auditorium Duomo di Firenze, a cura di Associazione Culturale Napoli Nostra.
2018 – Anacapri (NA), L’Incanto dell’arte nell’isola dell’amore, Eden Paradiso a cura di Associazione Culturale Napoli Nostra.
2018 – Padova, Arte Padova 2018, (Associazione Culturale Napoli Nostra).
2018 – Napoli, L’arte Come Moto Dell’Anima, Maschio Angioino (Castel Nuovo) a cura di Associazione Culturale Napoli Nostra.
2019 – Buccino (SA), My HeArt, Museo archeologico Nazionale di Volcei, a cura di Antonella Nigro.